Sempre più persone evitano di bere l’acqua potabile che esce dal rubinetto della loro casa: il motivo è che conoscono i pericoli delle sostanze chimiche che a volte possono inquinare le acque provenienti dalle reti pubbliche, sebbene questo inquinamento è contenuto nei limiti stabiliti dalla legge.

Spesso inoltre l’acqua del rubinetto presenta odori e sapori così sgradevoli da giustificare il rifiuto di berla; altre volte più risulta così dura da sembrare indigesta; a tutto ciò si aggiungono inoltre i problemi derivanti da tubature vecchie, che a volte comportano tracce di sabbia e ruggine nell’acqua.

Nonostante queste persone scelgano di non bere l’acqua del loro rubinetto, continuano ad utilizzarla per cucinare, preparare bevande come caffè e the o addirittura per cucinare le pappe dei loro bambini.

L’illusione è che bollendo l’acqua, si elimina qualsiasi rischio per la salute, ma non è così. Questo è vero per quanto riguarda eventuali microrganismi presenti nell’acqua, ma è assolutamente falso per quanto riguarda le sostanze chimiche, che possono addirittura concentrarsi e divenire così più pericolose.

La bollitura non elimina gli inquinanti chimici presenti nell’acqua: basta pensare che l’acqua distillata, che non contiene assolutamente alcuna sostanza chimica, è in realtà ottenuta per raffreddamento del vapore prodotto con la bollitura. Le sostanze chimiche restano dunque proprio nell’acqua non evaporata.

La bollitura non è dunque un rimedio all’inquinamento: occorre una scelta più consapevole, come installare un impianto di trattamento delle acque per la propria casa.

Grazie a impianti di ultima generazione per la depurazione delle acque domestiche, noi di Aqua e Salute ti garantiamo la tecnologia più avanzata per avere acqua sempre leggera e di ottima qualità, direttamente dal rubinetto di casa.

Contattateci per un’analisi gratuita dell’acqua della vostra casa al numero verde 800300883: valuteremo con voi la soluzione ideale per la vostra abitazione.

  • ottobre 16, 2018by Aqua e Salute
  • 0

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *