La cefalea, comunemente chiamato mal di testa, è un chiaro segnale che il nostro organismo ci comunica quando è pieno di sostanze acide, e persiste finché questi acidi non sono stati eliminati.

Bere un bicchiere di acqua potrebbe essere un modo per buttare alle ortiche i blister di antidolorifici. Sorseggiare acqua regolarmente riduce l’intensità del mal di testa, riducendo il bisogno di pastiglie. Gli scienziati dell’Università di Maastricht hanno scoperto che bere circa sette bicchieri di acqua al giorno sarebbe sufficiente per ridurre il dolore e migliorare la qualità della vita nei pazienti che soffrono regolarmente di dolori al capo.

La cefalea è, infatti, un segnale di allarme che il corpo invia quando sono presenti troppi acidi. Sono segnali che indicano come l’organismo stia inviando sostanze acide e tossiche nel cuoio capelluto, perché vengano neutralizzate. La cefalea persiste quindi finché gli acidi non sono stati neutralizzati.

E’ stato dunque dimostrato che bere acqua buona aiuta a ristabilire l’equilibrio acido dell’organismo aiutando ad eliminare le scorie acide in eccesso.

Contatta Aqua e Salute per scoprire quali sono le acque più depurative per l’organismo e buone per la tua salute al numero verde 800300883.

  • ottobre 16, 2017by Aqua e Salute
  • 0

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *