Il luogo dove si spreca maggiore acqua in casa è sicuramente la cucina, lo sapevate?

Dal bere al cucinare e lavare, ci sono molti momenti della giornata in cui consumiamo acqua in cucina e spesso dimentichiamo le buone abitudini e sprechiamo questa risorsa inutilmente. Noi abbiamo deciso di darvi una mano con qualche piccolo suggerimento.

Ecco i nostri facili e utili consigli per limitare i consumi di acqua in cucina:

  • raccogliete l’acqua utilizzata per lavare le verdure per innaffiare piante e giardino;
  • la regola più banale: non lasciate aperti i rubinetti ma utilizzate solo l’acqua strettamente necessaria ai vostri bisogni;
  • utilizzate la lavastoviglie solo a pieno carico e ricordate che non è necessario passare le stoviglie prima sotto l’acqua perché oggi questo tipo di elettrodomestici è così efficiente da non aver bisogno del risciacquo prima;
  • se non avete la lavastoviglie, ricordate che l’acqua di cottura della pasta è utile per lavare i piatti perché ha un ottimo potere sgrassante grazie all’amido;
  • evitare che i rifiuti o i residui di cibo finiscano negli scarichi, perché inquinano le acque;
  • utilizzare solo elettrodomestici e lavastoviglie a basso consumo energetico;
  • verificare periodicamente lo stato di rubinetti, guarnizioni e tubature per evitare perdite ed inutili sprechi;

Infine, se volete davvero con un solo gesto risolvere molti problemi e risparmiare su molti aspetti, scegliete un impianto di trattamento delle acque domestiche: eviterete il calcare nelle tubature, non dovrete utilizzare molti detersivi per lavare proprio per l’assenza del calcare, i vostri elettrodomestici avranno una maggiore efficienza.

Scoprite di più, contattandoci per un’analisi gratuita dell’acqua della vostra casa al numero verde 800300883.

  • ottobre 16, 2018by Aqua e Salute
  • 0

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *