La pelle dei bambini è liscia e morbida, ma è anche delicata: per questo motivo per loro è molto importante una corretta idratazione.

In particolare nei bambini molto piccoli, fino all’età di tre anni, lo strato corneo della pelle non è ancora pienamente sviluppato, dunque meno protettivo dagli agenti esterni. Tra gli agenti esterni che possono irritare o arrossare la pelle di un bambino ci sono: inquinamento, detergenti, cosmetici, profumi, polvere, cambiamenti termici e eccessiva esposizione alla luce del sole.

Per prevenire e curare la pelle di un bambino, come per un adulto, è importante l’idratazione, specialmente durante il bagnetto. Il consiglio più importante è diutilizzare acqua tiepida: dal momento che l’acqua si raffredda velocemente è meglio non tenere il piccolo a mollo per troppo tempo.Non occorre utilizzare detergenti aggressivi: meglio prodotti naturali pensati per il bambino. Per pulire gli occhi, utilizzare una garza di cotone bagnata; utilizzate un batuffolo di cotone per pulire delicatamente i padiglioni delle orecchie.

Nei primi due anni di età ricordate che la pelle del piccolo è troppo delicata per l’acqua ricca di cloro delle piscine, ad esempio.Dopo il bagnetto asciugate per bene e delicatamente il vostro piccolo: la pelle umida può causare una fastidiosa dermatite al vostro piccolo. Per lo stesso motivo un pannolino bagnato va tolto subito, per evitare arrossamenti.Il vantaggio di avere in bagno installato un dispositivo che addolcisce l’acqua, fa sì che il bagnetto per il vostro piccolo sia ancora più rispettoso della sua pelle così vulnerabile.

Sei sicuro che l’acqua della tua casa sia l’ideale per la tua salute e quella della tua famiglia?

Contattateci per un’analisi gratuita dell’acqua della vostra casa al numero verde 800300883.

  • ottobre 16, 2018by Aqua e Salute
  • 0

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *