Perché il calcare rovina gli elettrodomestici e non solo

Come-sconfiggere-il-calcare-nell’acqua-della-tua-casa

Il calcare è nemico degli elettrodomestici, dei panni puliti, dei tuoi piatti preferiti e del tuo portafoglio. Scopri perché e come eliminarlo definitivamente dalla tua casa.

Conosciuto come il nemico numero uno degli elettrodomestici, ma anche dei panni puliti e dei tuoi cibi preferiti, il calcare presente nell’acqua di casa ti fa vivere male e incide notevolmente sul tuo portafoglio. Impariamo insieme a riconoscerlo e a combatterlo!

Come-sconfiggere-il-calcare-nell’acqua-della-tua-casa

Cosa è il calcare

Il calcare è il nome comune usato per indicare un sedimento di calcio carbonato. Questo materiale si genera naturalmente nel sottosuolo, dando vita a giacimenti dai quali si estraggono diverse tipologie di calcare, dal marmo, la varietà più pregiata, al materiale usato per creare i gessetti per lavagna. L’acqua, scorrendo nel sottosuolo e attraversando questi sedimenti, si arricchisce in modo naturale di calcare e lo porta con sé all’interno degli acquedotti e nelle tubature delle nostre case.

Come sapere se è presente nell’acqua di casa tua

Il calcare è sicuramente presente anche nell’acqua di casa tua, la vera domanda è quanto. Se la concentrazione di calcare è troppo elevata, infatti, >l’acqua diventa “dura” e ha notevoli conseguenze sulla tua quotidianità perché, quando viene scaldata, il calcare si cristallizza e si deposita su tubature, elettrodomestici, pentole, stoviglie, rubinetti e chi più ne ha più ne metta.

Per sapere se l’acqua di casa tua è dura puoi contattare la società che gestisce il servizio idrico della tua zona, utilizzare appositi kit di analisi dell’acqua, o semplicemente guardare se sui rubinetti di casa ci sono aloni e residui di polvere bianca difficili da togliere.

L’acqua dura lascia i residui sugli elettrodomestici, sui panni puliti e sui rubinetti

Cosa rovina?

Quando si cristallizza, il calcare rovina tutto quello che incontra sulla sua strada, in particolare:

  • Gli elettrodomestici

Lavatrice e lavastoviglie in primis, ma anche macchina del caffè, asciugatrice, ferro da stiro, boiler e caldaia sono tutte vittime del calcare e, quando vengono intaccate dai suoi sedimenti, rischiano di rompersi con molta più facilità.

  • I panni puliti

Proprio perché il calcare si deposita quando l’acqua diventa calda, nel momento in cui i tuoi panni vengono lavati e risciaquati a 40° o più, rischiano di sporcarsi con aloni di calcare e di sbiadirsi con più facilità. Inoltre, quando li stiri, il calcare presente nel ferro cade sul tessuto, creando macchie marroni difficili da togliere.

  • I cibi che cucini

L’acqua con cui cucini la pasta influisce sul suo sapore, la stessa cosa accade quando cuoci a vapore delle verdure o quando ti fai un tè, per questo utilizzare un’acqua dura può rendere il sapore dei tuoi piatti preferiti meno gradevole.

Il calcare nell’acqua rovina il sapore dei tuoi cibi

Il tuo portafoglio

Utilizzare quotidianamente un’acqua dura influisce anche sulle tue finanze perché:

  • Devi cambiare le tue stoviglie più spesso
  • Devi fare manutenzione agli elettrodomestici con più frequenza
  • Devi utilizzare più detersivo per lavare panni e piatti

L’acqua dura ti obbliga ad utilizzare più detersivo

Come sconfiggere il calcare in modo definitivo?

Per risolvere definitivamente il problema del calcare, l’unica soluzione è installare un sistema di depurazione, per la precisione un addolcitore, a monte del tuo impianto idrico domestico. Installando un addolcitore in concomitanza dell’allacciamento tra il tuo impianto e la rete idrica, prima di entrare in casa tutta l’acqua passa attraverso l’addolcitore. Questo sistema, sfruttando sali e resine, cambia la struttura chimica del calcare e ne blocca il processo di cristallizzazione, facendo uscire dai tuoi rubinetti acqua dolce, buona da bere, che non lascia residui e che ti fa risparmiare anche sulla manutenzione degli elettrodomestici e sull’uso dei detersivi.