Cotto, parquet, marmo, piastrelle, linoleum, marmo: esistono diversi tipi di pavimenti ed è necessario conoscere per ognuno il giusto modo per pulirli. Ecco qualche consiglio utile generale.
Gli strumenti principali normalmente consistono sono: mocio o panno in microfibra, un secchio per strizzare il mocio o il panno, acqua calda e un detergente. I comuni detersivi possono essere sostituiti da ingredienti naturali come aceto di mele, bicarbonato e oli essenziali.

I pavimenti in legno e il parquet hanno bisogno di cure particolari durante le pulizie: prima di tutto rimuovete la polvere spazzando, poi passate un panno in microfibra imbevuto in acqua tiepida e ben strizzato. Dopo averlo passato, asciugate con un panno asciutto. Per qualche piccola macchia potete usare il sapone di Marsiglia.

Per lucidare il legno potete utilizzare l’olio di lino con qualche goccia di olio essenziale per dare un buon profumo.

Per il cotto e le piastrelle, potete utilizzare del sapone di Marsiglia sciolto nell’acqua e per le singole macchie utilizzate acqua e bicarbonato. Il linoleum invece è un pavimento facile da pulire ed è sufficiente la semplice saponata.

Il marmo è nemico di aceto, limone o altre sostanze acide; potete pulirlo con un panno imbevuto di acqua e sapone di Marsiglia o acqua e bicarbonato e asciugarlo con un panno di microfibra o lana.

Quando pulite i pavimenti, è importante eliminare la polvere prima di passare mocio o panno: purtroppo quando utilizzate la scopa o un comune aspirapolvere, spesso finite solo per sollevare maggiormente le particelle di polvere che si depositeranno intorno, sui mobili e anche addosso a voi.

  • ottobre 16, 2018by Aqua e Salute
  • 0

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *